cbd-dosaggio
8 min.

CBD è l’abbreviazione di cannabidiolo, un componente della canapa e della cannabis che non ha proprietà inebrianti e si dice che abbia molti benefici per la salute. Una delle domande più comuni è: “Qual è la giusta dose giornaliera di CBD per me?” Cercando Google, troverete molti dosaggi diversi per i diversi prodotti. La verità è che a questa complessa questione è difficile rispondere.

Qual è la dose giusta di CBD?

Il CBD è un composto vegetale naturale, sicuro da consumare anche a detta dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS)1 , purché sia privo di tossine. Tuttavia, quando si tratta del dosaggio giornaliero raccomandato, è comprensibile che le persone possano aver bisogno di qualche consiglio.

Abbiamo messo insieme questo semplice prontuario di posologia, che segue la guida al dosaggio enunciata nel libro intitolato “CBD: A Patient’s Guide to Medicinal Cannabis” di Leonard Leinow e Juliana Birnbaum 2. Leonard Leinow ha fondato Synergy Wellness, un collettivo di cannabis terapeutico senza scopo di lucro nel nord della California e ha un’esperienza trentennale nella coltivazione e nello studio della cannabis medica. Sono degli specialisti nel CBD, pionieri in questo settore. Juliana Birnbaum ha vissuto e lavorato in tutto il mondo e fondato Voices in Solidarity, un’iniziativa che ha collaborato con i capi tribù dell’Amazzonia brasiliana per sostenere lo sviluppo di un centro di educazione ambientale guidato dalla comunità.

Questo libro è un’ottima risorsa per chi è nuovo al CBD e alle sue proprietà medicinali. Il libro fornisce numerose informazioni sul CBD, dalla storia del suo uso, al dosaggio, agli studi sul suo utilizzo per una varietà di malattie e molto altro ancora. Purtroppo non è disponibile in lingua italiana, ma qui troverai molte info utili proprio basate su questo volume.

Dosaggio consigliato

Ci sono una serie di fattori che devono essere presi in considerazione quando si cerca il dosaggio perfetto per il proprio prodotto CBD. Alcuni dei elementi che giocano un ruolo importante nell’uso del CBD sono:

  • La condizione medica o il tipo di problema
  • Quanto è grave il problema/dolore
  • Metabolismo
  • Come reagisce il nostro corpo al CBD
  • Peso corporeo
  • Sensibilità alla cannabis
  • La chimica corporea personale (questo vale per qualsiasi farmaco)

Quindi, quanto CBD dovreste prendere?

Sulla base delle linee guida del libro, raccomandiamo l’approccio step-up, ovvero aumentare gradualmente la dose fino a raggiungere i risultati desiderati. Il termine usato nel libro è “Titolazione”. Si tratta di un termine mutuato dalla chimica che significa avanzare a piccoli passi, per consentire un aggiustamento lento. Utilizzando questo metodo, state adattando la quantità di olio in modo graduale, così da trovare la giusta dose. Ogni persona è diversa e ognuno reagisce in modo diverso al CBD.

Metodo Step-Up

Come accennato, si consiglia il metodo Step-Up per trovare il dosaggio ideale:

  • Leinow & Birnbaum raccomandano nel loro libro “CBD: A patient’s guide to Medical Cannabis” di iniziare con una microdose, una dose standard o anche macrodose, a seconda del tipo di sintomi.
  • Se avete scelto una delle tabelle di dosaggio (vedi sotto), cercate il vostro peso corporeo nella colonna di sinistra. Una volta trovato il valore approssimativo corrispondente, utilizzatelo come guida da cui partire.
  • Iniziare dalla dose giornaliera più bassa, la fase 1. Questo è il vostro dosaggio iniziale. Continua con questo dosaggio per una o due settimane.
  • Ascolta il tuo corpo e prendi appunti se necessario. E’ possibile aumentare la dose allo step successivo, mantenerla una o due settimane e così via. Si consiglia di assumere le gocce suddividendole tra mattina, mezzogiorno e sera.
  • Se si notano effetti negativi, ridurre la dose. Non si tratta di aumentare costantemente il dosaggio, ma di trovare la dose ideale. A causa dell’effetto in due fasi, sia una dose troppo bassa che una dose troppo alta possono risultare poco efficaci.
  • Una volta che avete trovato una dose con cui vi sentite a vostro agio, mantenetela. Questo sarà il vostro dosaggio ideale d’ora in poi.

Nei grafici seguenti:

I numeri rappresentano il numero di gocce e la concentrazione di olio CBD. Esempio: 6 x 5 sta per sei gocce di olio di CBD al 5%. L’olio di CBD con concentrazioni diverse può essere sostituito (esempio: quattro gocce di olio CBD del 15% corrispondono a dodici gocce di olio CBD del 5%).

MicroDose

Da 0,5 a 20 mg di CBD al giorno (CBD/dose/giorno) è una microdose che molti utenti assumono per le seguenti situazioni:

  • disturbi del sonno come l’insonnia
  • emicrania e altri tipi di mal di testa
  • sbalzi d’umore
  • nausea e sintomi della menopausa
  • PTSD – Disturbo da stress post-traumatico
  • stress ed inquietudine
  • disturbi metabolici

Per il dosaggio micro consigliamo l’olio di CBD al 5%. Una goccia del 5% di olio contiene 2mg di CBD.

Dose standard

Da 10mg a 100mg di CBD/dose al giorno. Le dosi standard sono utilizzate per le seguenti situazioni:

Per una dose standard raccomandiamo l’olio CBD al 15% o 20%. Una goccia di olio CBD al 15% contiene 6 mg e una goccia di olio CBD al 20% contiene 8 mg.

Per l’olio CBD al 15%: 3 gocce 3 volte al giorno = 54 mg di CBD

Per l’olio CBD al 20%: 3 gocce 3 volte al giorno = 60 mg di CBD

Dose Macro (o Terapeutica)

La macro dose è nella fascia alta tra i 50 -800 mg di CBD al giorno. Questo potrebbe essere raccomandato per le malattie elencate:

  • sintomi dati dal cancro
  • epilessia – Dravet, sindrome di Lennox-Gastaut
  • malattie del fegato

Per la dose macro, consigliamo le paste di CBD al 30%, 40% o 50%.
Pasta al 30%: 1 millilitro contiene 300 mg di CBD
Pasta al 40%: 1 millilitro contiene 400 mg di CBD
Pasta al 50%: 1 millilitro contiene 500 mg di CBD

Linee guida generali sul dosaggio

E’ importante ricordare che non esiste un unico dosaggio quando si tratta di CBD. La dose varia da persona a persona a persona a seconda di una serie di fattori sopra menzionati. Una buona idea è quella di chiedere al vostro medico per un consiglio su quanto CBD si dovrebbe prendere.

  • Decidete quale tipo di prodotto CBD risulta essere meglio per voi. Per ulteriori informazioni su come assumere il CBD, consultate questo articolo. Cliccate qui
  • Non prendete troppo CBD. È importante notare che nella terapia con il CBD, spesso “meno è meglio” . Se non si ottengono i risultati desiderati da una dose alta, si dovrebbe considerare di abbassare il dosaggio anziché aumentarlo. Questo metodo ha aiutato molti pazienti a trovare il dosaggio migliore per trattare la loro particolare condizione in un determinato periodo di tempo. Ricordate che potreste dover regolare il vostro dosaggio di volta in volta. Monitorate i risultati e regolate le dosi secondo necessità.
  • Se state già prendendo altri farmaci da prescrizione, siate consapevoli dei possibili effetti collaterali e delle interazioni farmacologiche. Dovreste discuterne con il vostro medico. Leggete questo articolo al riguardo: Interazione tra CBD e altri farmaci

Consultare un medico è sempre una buona idea

In caso di malattie, consultare sempre un medico prima di consumare il CBD. Qualsiasi informazione contenuta o resa disponibile attraverso qualsiasi materiale di marketing non è destinata ad essere usata come, o in sostituzione di, consulenza sanitaria o informazioni da parte di medici autorizzati. Si prega di consultare un operatore sanitario autorizzato per quanto riguarda eventuali interazioni con altri farmaci prima di utilizzare prodotti di cbd.

Riferimenti

  1. Expert Committee on Drug Dependence (2018). CANNABIDIOL (CBD). [online] World Health Organization []
  2. Leinow,, L. and Birnbaum, J. (2017). CBD: A Patient’s Guide to Medicinal Cannabis. North Atlantic Books. []

Connettiti su Facebook con altre persone che utilizzano il CBD
Vorresti conoscere l'esperienza di altri utenti di CBD? Hai domande sul CBD? C'è un gruppo CBD attivo su Facebook.

Commenti

    1. Hemppedia TeamHemppedia Team

      Cara Sonia,
      in Italia dovresti poter trovare il CBD in molti cosidetti smartshop, oppure puoi cercare in internet, troverai molti e-commerce che vendono e spediscono in tutta Italia.
      Il consiglio e di verificare che l’azienda sia seria. La canapa deve provenire da coltivazioni biologiche e devi poter trovare le analisi dei prodotti, effettuate da laboratori esterni (possono averle sul sito o comunque devi aver la possibilità di richiederle). Inoltre è molto importante il metodo di estrazione utilizzato, quello tramite supercritica co2 è sicuramente il migliore.
      Puoi confrontarti con altri utenti e chiedere loro consiglio anche tramite alcuni gruppi di scambio opinioni su facebook, qui eccone uno che ci sembra valido e con le giuste informazioni:
      https://www.facebook.com/groups/385872132009013/

      Grazie per averci scritto e condividi i nostri articoli se pensi che possano essere di aiuto ad altre persone 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *