6 min.

✓ Evidence Based


Rate post

Ecco cosa devi sapere

La ricerca scientifica umana e animale suggerisce che il THC è un grande aiuto per il sonno per i pazienti che soffrono di ansia, dolore e apnea notturna che è ostruttiva, tuttavia questo non è il caso del CBD.

Ma, se non hai ancora sperimentato i modi in cui il CBDA differisce dal CBD (e la maggior parte delle persone non lo fa) questa guida fornirà le informazioni che stiamo imparando su questo potente cannabinoide acido e come funziona con CBD o anche invece del CBD per trattare e prevenire i sintomi.

Ecco cosa dovresti essere consapevole di CBD e CBDA per aiutarti a dormire:

CBD aiuta nel sonno?

Molte persone sono scioccate nell’apprendere che il CBD non provoca sedazione in sé. In realtà, è generalmente l’opposto, avvisare. Ma altri fitoconstituenti all’interno dei prodotti CBD, come il mircene, un terpeni, possono essere sedativi. Inoltre, il CBD può alleviare i sintomi che possono interrompere il sonno, come il dolore e l’ansia. Questo è uno dei motivi per cui gli utenti sono in grado di utilizzare CBD e CBDA prima del letto e durante la notte.

Nella sua clinica nella sua pratica clinica, la dott.ssa Nicole Davis ha conosciuto i pazienti che riferiscono che assumere una dose di notte di CBD li fa sentire più svegli, tuttavia quando si sdraiano e chiudono gli occhi si addormentano più a lungo e più in profondità che senza CBD . Alcuni pazienti affermano che il loro utilizzo del CBD al mattino o nel primo pomeriggio consente loro di riposare e dormire meglio la sera.

Il CBD può interrompere il sonno in una piccola percentuale di persone che lo prendono la sera prima di andare a letto. Il Dr. Davis non ha ascoltato questo playing dagli utenti della CBDA.

Sulla base dei commenti dei clienti e dei pazienti, la CBDA potrebbe essere ancora migliore nel migliorare il sonno riparativo rispetto al CBD. Alcuni prodotti CBD hanno quantità significative di CBDA il precursore del CBD e terpeni derivati ​​dalla canapa, entrambi probabilmente migliorano l’efficacia che l’oggetto. Il CBDA è simile al CBD in una varietà di aree bersaglio del corpo, ma è stato dimostrato più assorbibile e più potente in una varietà di studi.

Come usare il CBD per dormire

“Le mie scoperte cliniche sono abbastanza miste: il CBD aiuta a dormire in alcuni, disturba il sonno in altri e non migliora o disturba il sonno per il resto”, afferma il dott. Davis.

“Quando il CBD aiuta con il sonno, di solito lo fa a dosi più elevate, in prodotti contenenti terpeni che si verificano naturalmente e in individui con altri sintomi che disturbano il sonno.”

Il fattore più importante per raggiungere il successo con il CBD è utilizzare la giusta quantità, adattata ai requisiti specifici. Inoltre, l’uso di una formula con livelli significativi di CBDA o la quantità legale di THC rendono il CBD più potente, il che significa che ne avrai bisogno di meno.

Olio CBD per aiutarti a dormire

Per trattare e prevenire i sintomi legati al sonno, l’olio di CBD (posizionato sotto la lingua) è di solito il metodo di somministrazione più efficace. Alcuni componenti del farmaco vengono assorbiti direttamente dai capillari all’interno della bocca, mentre la porzione rimanente che viene inghiottita verrà assorbita dal tratto digestivo. È importante notare che il farmaco che viene assorbito nell’intestino viene assorbito da 4 a 5 volte di più quando consumato prima di un pasto grasso, ma il medico. Davis non consiglia di mangiare entro un’ora prima di andare a letto.

CBD Drops consente agli utenti di regolare il loro dosaggio per trovare il dosaggio più efficace e personalizzato.

Tuttavia, le gocce o le tinture CBDA sono più difficili da individuare poiché solo una manciata di produttori è stata in grado di estrarre e preservare la CBDA. Al momento, il CBDA ad alta concentrazione si trova solo all’interno della pianta stessa.

Crema CBD per aiutarti a dormire

Creme lozioni, salves, gel e balsami sono un ottimo metodo per fornire composti derivati ​​dalla canapa direttamente in alcune parti del corpo, come articolazioni, muscoli e pelle per alleviare gli spasmi dei muscoli, l’infiammazione e altri problemi della pelle che lo impegnano .

Molte persone non sono consapevoli del fatto che le gocce di CBD possano anche essere applicate direttamente sulla tua pelle, sia come applicazione topica o mescolate alla tua lozione personale per coprire più area.

Se soffri di dolore localizzato che interrompe il sonno, la crema CBD può essere una soluzione facile ed efficiente.

Capsule CBD per dormire o per aiutare nel sonno

Le capsule sono un ottimo metodo di consegna se usati per dormire perché gli effetti durano per un tempo più lungo rispetto ad altri approcci. Se scopri che le tue capsule CBD sono efficaci per aiutarti a dormire, tuttavia, impiegano molto tempo per iniziare a lavorare e hai problemi ad addormentarti, puoi combinarle gocce, che in genere iniziano a lavorare più velocemente o consumano la capsula un periodo successivo di notte. Se noti che le tue capsule non funzionano in modo efficace anche a dosi moderate o alte, potrebbe significare che le capsule non vengono assorbite correttamente, il che è spesso il caso delle persone che soffrono di bassa motilità intestinale o altre condizioni gastrointestinali; In quella situazione, dovresti prendere in considerazione la possibilità di passare a gocce.

Come utilizzare CBD e CBDA per il sonno – Guida al dosaggio

Il primo passo è provare CBD o CBDA al mattino e nel bel mezzo della giornata per circa 3-5 giorni prima di provarlo prima di coricarsi. Se scopri CBD o CBDA stimolanti e si desidera testarlo prima di andare a letto, è possibile che aumentare la quantità che usi di 2x-4x possa aiutare a dormire e rilassarti.

Come si usa l’olio di CBD?

La somministrazione di CBD e olio CBDA sotto la lingua garantisce un assorbimento rapido ed efficace. Gli oli CBD e CBDA sono mostrati maggiori effetti quando consumati dopo aver mangiato grassi o oli sani.

Se hai appena iniziato (non hai usato CBD, CBDA o hai avuto alcune volte):

  1. agitare nella bottiglia per garantire che i cannabinoidi e altre sostanze vegetali benefiche siano uniformemente dispersi per garantire un dosaggio uniforme e coerente.
  2. Inizia posizionando 5 mg sulla lingua . Il riflesso di uno specchio ti aiuterà a contare le gocce o somministrare i farmaci posizionandole su un cucchiaio o sulla siringa della bocca.
  3. Mantieni le gocce in bocca per tutto il tempo che sei in grado (1-5 minuti) prima di deglutire, consentendo il massimo assorbimento.
  4. Quindi aumenta il consumo giornaliero di 5 mg ogni due giorni . Una volta che inizi a notare i risultati, fermerai l’aumento e manterrai la stessa quantità di cadute che prendi al giorno.
  5. Se scopri che gli effetti svaniscono troppo presto la mattina dopo aver preso una dose che ritieni efficace con te, allora è utile aumentare il numero di usi che prendi ogni giorno. Molte persone trovano utile prendere il CBD per curare il dolore 3 volte al giorno.

Come si usano le capsule CBD per dormire:

Per iniziare con l’uso di CBD e capsule CBDA è facile:


  • Giorno 1 e 2:

    • Consuma 1 capsula per via orale 3-4 ore prima del tempo in cui vai a letto.

  • Dopo il giorno 2:

    • Ogni notte fino a quando non ti senti risultati soddisfatti.
    • Se si verificano effetti negativi indesiderati o meno benefici riducono il dosaggio di una capsula ogni notte fino a quando non hai trovato il livello ottimale di risposta.
    • Se una capsula sembra troppo potente o quando si hanno incoerenze, prova a cambiare il dosaggio in CBD e olio CBDA che viene somministrato sublingualmente.

Come selezionare il miglior CBD per dormire

I prodotti CBD e CBDA differiscono ampiamente in termini di qualità, nonché purezza e sicurezza. Sfortunatamente, numerosi studi di ricerca e indagini hanno rivelato un’etichettatura e una contaminazione imprecise con metalli pesanti dei pesticidi e altre sostanze tossiche in oltre il 50 percento dei prodotti testati. Inoltre, alcuni dei prodotti di alta qualità sono dotati di etichette poco chiare, rendendo difficile determinare la quantità di CBD e CBDA sono contenuti in ogni porzione.

Sulla base dei commenti dei clienti e dei pazienti, la CBDA potrebbe essere ancora migliore per migliorare il sonno e il sonno riparativo rispetto al CBD. Alcuni prodotti CBD hanno quantità significative di CBDA il precursore del CBD e terpeni derivati ​​dalla canapa, entrambi probabilmente migliorano l’efficacia che l’oggetto. Il CBDA è simile al CBD in una varietà di aree bersaglio del corpo, ma è stato dimostrato più assorbibile e più potente in una varietà di studi.

Prima di acquistare un prodotto CBD che si prevede di utilizzare per dormire, assicurati di esaminare la certificazione dell’analisi (COA) che è un risultato del test ottenuto da un laboratorio indipendente che rivela la composizione di CBD e altri cannabinoidi (come CBDA) e terpeni, così come l’assenza di contaminazione da parte di metalli pesanti e pesticidi. Assicurati che il COA includa una data e un numero batch in linea con il prodotto che stai acquistando. Controlla l’etichetta sul prodotto e assicurati di poter comprendere facilmente l’importo in Mg CBD per ogni capsula o caduta. Inoltre, attenzione alle etichette che semplicemente indicano la quantità in “olio di canapa” o “estratto di canapa” Il contenuto di CBD può variare notevolmente.

I prodotti CBD e CBDA che contengono quantità legalmente consentite in tracce di THC sono molto probabilmente le migliori per l’uso di notte e quelli che contengono più livelli di mircene e altri terpeni che inducono la sedazione. Tuttavia, non è sempre possibile determinare se un determinato prodotto avrà un effetto sedante maggiore o minore a seconda del profilo del terpene. Potrebbe essere necessario un piccolo tentativo ed errore per determinare i migliori prodotti CBD adatti per l’uso di notte.

Assicurati sempre di controllare il certificato di analisi indipendente del prodotto (COA). Molti prodotti affermano di essere “ampio spettro” o “a spettro completo” (spesso significa che contengono vari fitochimici e persino il limite legale di tracce di tracce di THC .2 per cento). Tuttavia, se cerchi i loro risultati analitici, scoprirai che la maggioranza contenga solo CBD e THC e cannabinoidi minori, terpeni e altri fitonutrienti molto poco o nulli che sono benefici.

È anche tipico che la pianta di canapa, persino coltivata organicamente, abbia diversi contaminanti come lievito, muffe e virus e metalli pesanti che si accumulano durante i processi di crescita, raccolta e asciugatura. La maggior parte dei metodi di estrazione elimina i contaminanti o li eliminano, rimuovendo anche le altre sostanze benefiche della pianta. I prodotti puliti hanno confermato la rimozione dei contaminanti.

Author

Integrative medicine specialist | View posts

Nicole Davis is a integrative medicine specialist who focuses on sleep and fatigue. She has extensively explored the therapeutic properties of cannabis, and provides specialized treatment plans according to personal symptoms. Dr. Davis is passionate about helping people feel their best, and believes that everyone deserves access to quality healthcare.

Connettiti su Facebook con altre persone che utilizzano il CBD

Vorresti conoscere l'esperienza di altri utenti di CBD? Hai domande sul CBD? C'è un gruppo CBD attivo su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

diciotto − 12 =