cbd depressione
6 min.

Mi chiamo May e ho 41 anni. Sono stata malata per tutta la vita a causa di un grave disturbo post-traumatico da stress e ho lottato duramente per tenere la testa fuori dall’acqua. Ho sofferto di grave depressione, ansia, confusione, dolori corporei, ecc. per tutta la vita. Ho provato praticamente di tutto, dai vari metodi di terapia, antidepressivi, antipsicotici e ansiolitici che si trovavano sul mercato in quel periodo. Sono stata anche in cura psichiatrica, dove non sapevano cosa fare per aiutarmi. Ho provato l’esercizio fisico, l’attenzione e vari rimedi erboristici e niente ha funzionato. Ho cambiato tutto il mio stile di vita, ho provato diete diverse, yoga e meditazione ogni giorno e anche se mi ha aiutato molto, non è stato sufficiente, perché i disturbi apparivano ad intervalli irregolari

Circa 10 mesi fa, il mio corpo ha ceduto all’enorme pressione data dal vivere così a lungo con cicatrici così dolorose sul mio corpo e sull’anima. Con il tempo, il mio corpo ha sofferto sempre di più.

Allo stesso tempo, ho iniziato ad avere delle convulsioni in cui improvvisamente non riuscivo a parlare, sono rimasta paralizzata e sono svenuta e ho avuto dei piccoli tremori. Entravo e uscivo dagli ospedali e da vari esami, dove si è sospettato di tutto, dai coaguli di sangue nel cervello, all’inizio della SM fino all’epilessia.

La mia diagnosi: PNES

Dopo 8 mesi di ansiosa incertezza, mi è stato finalmente diagnosticato il PNES, un attacco psicogeno nonepilettico. Può sembrare molto simile all’epilessia, ma il PNES è dovuto a un carico di stress estremo che, nel mio caso, è associato al PTSD. Fino a circa 14 giorni fa, il mio dolore corporeo era diventato così forte che ero costretta a letto quasi tutti i giorni. Non potevo stare da sola perché più volte soffocavo a causa del blocco delle vie aeree da parte della lingua durante le convulsioni. Più il dolore corporeo diventava forte, più le convulsioni aumentavano. Era un vero inferno. Alla fine non avevo la forza di vivere, ma solo di sopravvivere. Avevo tra i 5 e i 18 attacchi epilettici al giorno e dovevo quasi essere trascinata dal mio ragazzo se dovevo andare al bagno. Avevo così tanto dolore che non potevo sopportare di indossare vestiti, di essere toccata, di parlare o di leggere. I suoni e i rumori normali mi irritavano e quando camminavo mi sembrava di camminare con le gambe rotte, ero così esausta che potevo addormentarmi nel bel mezzo delle conversazioni che cercavo di fare, e i dolori intensi mi facevano venire le convulsioni. Ogni tanto avevo qualche giorno in cui riuscivo a gestire temporaneamente il dolore e cercavo di uscire e di camminare con i nostri cani, o di andare a fare shopping, cercavo di essere ottimista e di rimanere forte, ma in seguito il dolore tornava. Nonostante il fatto che il medico mi avesse messo sotto morfina, la situazione è peggiorata fino a quando, finalmente, sono stata così depressa e sconvolta che ho iniziato a pensare sinceramente se questa fosse davvero una vita per la quale volevo lottare.

Ho provato l’olio CBD e questo è quello che è successo:

Una volta ho provato un po’ di olio di CBD, ha avuto un buon effetto sulla mia depressione e sull’ansia. Ho cercato l’olio CBD di Nordic Oil, di cui avevo letto recensioni molto positive sul web. Non mi aspettavo assolutamente che potesse essere d’aiuto se non per diminuire l’ansia. Così per cercare di migliorare la mia condizione di vita. Avevo anche acquistato un cane addestrato per l’assistenza.

È accaduto un miracolo… e sto piangendo per il sollievo e la gratitudine mentre scrivo qui …

Dopo una settimana con l’olio di CBD da 500 mg il mio dolore era così ridotto che potevo uscire a nuotare, indossare vestiti e persino andare in bagno.

Ancora una volta, sono potuta uscire a passeggiare con il mio cane e con il mio ragazzo. Ora sto utilizzando l’olio da 14 giorni e ne prendo fino a 6 gocce al giorno. Grazie a questo olio di CBD, posso sedermi qui e scrivervi questo. Posso cucinare di nuovo. Leggere libri, giocare con il mio cucciolo, ricevere e abbracciare, ascoltare musica, ballare sotto la pioggia. Posso finalmente vivere di nuovo un po’.

Non sto dicendo di essere guarita completamente. Soffro ancora di dolore soprattutto la sera, solo che non è allo stesso livello intenso di prima e non sono completamente affaticata 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Mi vengono ancora le convulsioni qualche volta. Nei 14 giorni in cui ho preso l’olio CBD, ho avuto solo 15 convulsioni. Quando normalmente ne avevo 94 in 14 giorni.

Il mio mondo può essere ancora piccolo rispetto a quello della maggior parte delle persone… ma apprezzo il fatto che ora posso godermi la mia vita in piccoli flash. Non capisco affatto come possa essere di grande aiuto quando nient’altro è riuscito ad aiutarmi così, ma gliene sono molto grata. Spero sinceramente che il CBD, insieme al trattamento traumatologico a cui partecipo e il mio cane di servizio in addestramento, mi permettano di liberarmi completamente della morfina e che forse anche un giorno possa espandere un po’ di più il mio piccolo mondo. Non vedo l’ora di rivedere le persone e magari di trovare un modo per aiutare gli altri con le esperienze che ho fatto.

Non ho idea di cosa porterà il futuro, ma ho la speranza. La speranza che la mia storia possa essere usata per qualcosa di positivo in questo mondo. Spero di poter fare di più che stare sdraiata nel mio letto e stare male, anche solo per uscire a guardare i corvi nel prato o trovare il coraggio di andare al supermercato per incontrare il mio ragazzo con il mio cucciolo. Qualcosa che non osavo fare spesso.

Quindi, GRAZIE è davvero solo una parola povera e insufficiente. Mi sento come se fossi diventata di nuovo un essere umano. Non solo l’ombra di quello che ero una volta.

Un caloroso saluto,

May


Connettiti su Facebook con altre persone che utilizzano il CBD
Vorresti conoscere l'esperienza di altri utenti di CBD? Hai domande sul CBD? C'è un gruppo CBD attivo su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *